La comunità socio-riabilitativa è struttura residenziale socio-assistenziale a carattere comunitario destinata a soggetti maggiorenni, in età compresa tra i 18 e i 64 anni, in situazione di handicap fisico, intellettivo e sensoriale, privi del sostegno familiare o per i quali la permanenza nel nucleo familiare sia valutata temporaneamente o defi- nitivamente impossibile o contrastante con il progetto individuale.
L’ADELFIA gestisce due Comunità Socio Riabilitative per persone adulte con disabilità psico-fisica che sono suddivise in moduli abitativi e operativi omogenei per bisogni e patologie.

Una delle due Comunità è dedicata all’assistenza e alla cura di persone con diagnosi di Autismo nell’infanzia.

L’organizzazione per nuclei o moduli funzionali, così come previsto dalla normativa vigente, è finalizzata a fornire ospitalità, prestazioni sanitarie e assistenziali, di recupero funzionale e di inserimento sociale al meglio dell’ottimizzazione delle risorse a disposizione.
Molti interventi inoltre sono rivolti ad attività di prevenzione dell’aggravamento del danno funzionale nelle forme cronico-degenerative di patologia.

Le CSR sono collegate funzionalmente con i servizi sociosanitari dell’Ambito e dei Distretti Socio Sanitari.
In applicazione delle “Linee Guida Regionali sull’autismo” è in corso la implementazione del progetto “L’Adelfiautismo” per la presa in carico globale delle persone con disturbi dello spettro autistico e con disabilità intellettiva medio grave con disturbi del comportamento.

Il Polo Adelfiautismo fornirà, a regime, i seguenti servizi:

• osservazione e valutazione funzionale;
• U.O. ambulatoriale per minori in età prescolare;
• struttura semiresidenziale per minori 11-18 anni;
• struttura residenziale per minori 11-18 anni;
• struttura residenziale per adulti;
• educativa domiciliare e scolastica;
• centro di Documentazione e Formazione sull’autismo.

Il progetto è partecipato dall’Associazione dei Familiari “L’Adelfiautismo” e “Forticonte”.